La vicenda closing sta ritardando il rinnovo del contratto di Donnarumma. Il Milan potrebbe perdere il portierone. 

Martedi Gianluigi Donnarumma ha fatto il suo esordio da titolare nel calcio europeo. Inutile dire che anche ad Amsterdam ha fatto un figurone. Ormai è evidente che si tratti di un fenomeno, un giocatore che piace a diverse big europee. Barcellona, Real Madrid, City e United, lo monitorano da mesi. Il Milan deve blindarlo, ma senza la certezza di una qualificazione alle prossime coppe europee, sa di non possedere un grande appeal. Questo potrebbe essere un punto debole in sede di rinnovo, perchè Mino Raiola chiederà certezze, progetti e obiettivi.

Il potente procuratore potrebbe scatenare un’asta, con cifre a cui il Milan non potrebbe competere. Raiola lo sa, ma è consapevole che Gigio ha dichiarato amore alla maglia rossonera. I rapporti con il Milan sono comunque buoni, pertanto bisognerà capire il budget di mercato della nuova società rossonera. Nelle ultime ore si parla dell’ingresso di soci anglo-americani, di un budget di 150 milioni per la prossima stagione, insomma di uno scenario futuro abbastanza roseo.

Intanto Gigio continua a fare il fenomeno, fa vendere maglie in tutto il mondo, giorno dopo giorno si trasforma in icona. I nuovi investitori lo sanno, pertanto proveranno a tenerlo a tutti i costi. Un uomo forte come Donnarumma serve al Milan, ai compagni e ai tifosi, e perché no, anche al calcio italiano. Se la Serie A dovesse perdere un giocatore del suo calibro, sarebbe una catastrofe. Per tornare a competere, il sistema Italia ha bisogno anche di grandi sportivi, gente come Donnarumma, esempi per i giovani che ogni giorno cercano di costruirsi un futuro nel mondo del calcio.

MC24  Milan, Bari favorito sul Lecce nella corsa a Pessina
share on:

Leave a Response