Zapata regala il pari in un finale al cardiopalma. Pioli polemizza con Montella ma ora l’Inter rischia di rimanere fuori dall’Europa. 

La zampata di Zapata regala un insperato pareggio al Milan e mette in crisi l’Inter di un nervoso Pioli. I rossoneri nei primi 30 minuti di gioco hanno costruito 3 occasioni da rete molto nitide, ma un Handanovic in gran forma ha chiuso la saracinesca respingendo tutto. L’Inter è stata brava a colpire prima con Candreva, poi con Icardi, autentico cecchino nell’area di rigore.

Ma nella ripresa il Milan si è preso dei rischi e, grazie alla zampata di Romagnoli ha riaperto un match che nel finale è diventato incandescente. Pioli ha tolto Joao Mario e inserito Murillo, una mossa sbagliata che ha fatto arretrare troppo i nerazzurri, solo dediti alla ripartenza. Montella inserendo Locatelli ha dato grinta al centrocampo, affiancando a Bacca anche Lapadula. Ocampos e Deulofeu nel finale hanno puntato spesso il muro interista, non riuscendo però a trovare il varco giusto. A trovarlo è stato Zapata, con una zampata da autentico bomber.

L’Inter ha protestato per il recupero troppo lungo, Montella ha ricordato a Pioli che all’andata successe a parti invertite. Il veleno in coda, ma negli occhi ci rimane la zampata del colombiano Zapata, un centrale buono per tutte le stagioni. Il Milan continua la corsa per l’Europa e mette nel mirino i prossimi due match con Empoli e Crotone.

MC24  Kakà a Balotelli: "Mario, ora aiuta il Milan con il tuo talento"
share on:

Leave a Response