La pesante sconfitta di ieri sera con la Roma, ha evidenziato la mancanza di una punta di peso nel Milan. Al contrario, la Roma, ha spaccato la partita grazie a Dzeko.

Edin Dzeko è senza dubbio l’attaccante più decisivo di questa Serie A. Il campione bosniaco ha bucato Donnarumma con due perle da vero bomber, quel bomber che al Milan manca ormai da tempo.

Bacca e Lapadula non sono in grado di reggere il confronto con le difese più arcigne, un dato che la società rossonera dovrà valutare se vorrà tornare ai vertici nei prossimi anni. La Juventus nel momento di difficoltà trova sempre i gol del Pipita, la Roma quelli di Dzeko. Non a caso le due compagini occupano i primi due posti in classifica, le posizioni Champions che valgono prestigio e tanti introiti.

Il Milan, dal canto suo, oggi occupa un sesto posto insipido, un piazzamento che vale l’accesso al preliminare di Europa League. A Bergamo i rossoneri non possono e non devono perdere, perchè Inter e Fiorentina distano solo 3 punti. I rossoneri devono fare risultato e sperare in un altro inciampo dei nerazzurri. La sensazione è che il preliminare non vada giù ai giocatori, i quali dovrebbero ricordarsi che da anni falliscono l’accesso all’Europa. Se accadesse anche in questa stagione, molti elementi attualmente in rosa andrebbero via. Pare che l’unico a voler l’Europa sia Donnarumma, che anche ieri è stato il migliore in campo, evitando al Milan un passivo ancor piú severo di quello subìto. Vedremo se la nave di Montella tornerà a navigare in acque calme, oppure sarà travolta da una tempesta di fine stagione. Ai posteri l’ardua sentenza.

MC24  Milan, Witsel costa troppo: virata su Soriano
share on:

Leave a Response