DI DOMENICO VARANO

Al termine della partita amichevole tra Colombia e Australia, Carlos Bacca, stuzzicato dai giornalisti, ha risposto a chi gli chiedeva lumi sul suo futuro. Il peluca ha risposto cosí alle domande dei giornalisti:

“Un mio ritorno al Milan? Non credo, voglio rimanere al Villareal per tanti anni. Tra qualche settimana avrete notizie più precise sul mio futuro. In Spagna mi trovo bene”.

Dichiarazioni che hanno fatto il giro del mondo arrivando a Milano, dove Mirabelli e Fassone avranno tirato un sospiro di sollievo. Il Milan ha infatti scelto di non puntare più su Bacca, fissando il prezzo del riscatto a 15,5 milioni di euro. In estate gli spagnoli dovranno riscattare Bacca, ma sperano che il Milan possa fargli uno sconto.

Bacca ha infatti compiuto 32 anni, non è più ai livelli di un tempo, dunque la sua valutazione è scesa di parecchio. Il Milan ha già incassato 2,5 milioni di euro dal prestito oneroso, ma ne dovrebbe dunque incassare altri 15,5. Difficile che ciò possa accadere. Secondo alcune fonti vicine alla nostra redazione, il Milan farà uno sconto di circa 3 milioni al Villareal, scendono dunque a una valutazione che si aggira intorno ai 12 milioni di euro. Si tratta di una formula che potrebbe accontentare entrambe le società, specie il Milan, che deve comunque monetizzare e incassare denaro cash a causa della situazione finanziaria. La possibilità di un ritorno di Bacca è assai remota, difficile che possa rimanere anche Kalinic, che potrebbe andare a giocare in Cina, o Bundesliga.

MC24  Milan-Inter 1-0, Mancini in conferenza: "La squadra di Mihajlovic sta prendendo forma"
share on:

Leave a Response