DI DOMENICO VARANO

Gattuso esce dallo Juventus Stadium sconfitto ma non umiliato. I rossoneri, sconfitti da una Juventus spietata, fino al minuto 80 erano riusciti a limitare i bianconeri, inchiodando il risultato sull’1-1. Ma nei 10 minuti finali la Juve ha fatto la differenza grazie al subentrato Cuadrado, e soprattutto grazie a Khedira, che prima ha sfornato l’assist per il colombiano, poi ha chiuso il match con un missile da fuori area che ha battuto un Donnarumma del tutto incolpevole. I rossoneri, andati sotto dopo 8 minuti nel primo tempo, avevano pareggiato il match al 28 esimo minuto, con un gol di quel Bonucci tanto fischiato dallo Stadium. Leo ha segnato ed esultato, senza nessun timore. Il Milan dopo il gol ha chiuso la prima frazione di gioco giocando alla pari.

Nella ripresa i rossoneri hanno iniziato bene, sfiorando il gol con Suso e Chalanoglou (traversa). La Juve, in evidente difficoltà nei primi 15 minuti della ripresa, ha però ritrovato idee e giocate nel finale, annientando il Milan con Cuadrado e Khedira. Gli uomini di Allegri volano a +4 sul Napoli, Gattuso perde ma esce a testa alta, anzi altissima.

MC24  Milan, niente regista: le 3 possibili mosse di Mihajlovic per sopperire al problema
share on:

Leave a Response