DI DOMENICO VARANO

Il pareggio a reti bianche di ieri sera, ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi rossoneri, che credevano di poter salire sull’ultimo treno Champions. Sarà molto difficile chiudere quarti, anche perchè Roma e Inter sembrano attrezzate per qualificarsi alla prossima Uefa Champions League. I rossoneri, a meno di miracoli, giocheranno di nuovo in Europa League, pertanto bisognerà agire in fretta e razionalizzare il mercato in entrata, ma soprattutto il monte ingaggi.

Negli ambienti di mercato si vocifera che il Milan sia già pronto a cedere due giovani promesse, due talenti da sacrificare per rimpinguare le casse. Vediamo chi potrebbero essere gli indiziati:

Donnarumma: È sicuramente l’indiziato numero uno, il profilo giusto da cedere. È giovane, ha mercato, vale tantissimo. Il Milan lo sa e si è cautelato con Pepe Reina. In estate Raiola farà un’operazione monstre, e Fassone e Mirabelli, dopo qualche resistenza, incasseranno 50 milioni di euro.

Suso: È sicuramente un giocatore di grande qualità, ma davanti a offerte superiori ai 40 milioni, nessuno è incedibile. Se nel finale di stagione ritrovasse la lucidità in zona gol, la sua quotazione salirebbe stile spread. Mirabelli lo sa e infatti il ragazzo gioca sempre.

Kalinic: Nikola non ha un buon feeling co San Siro, e ha smarrito la via del gol da tempo. Il Milan lo cederà, perchè punterà su Patrick Cutrone e su una punta da 20 gol stagionali. Se non venisse ceduto, il sacrificato sarebbe André Silva.

MC24  Milan, possibile inserimento di una contropartita per arrivare a Soriano

L’unica cosa che ci sentiamo di consigliare a Mirabelli e Fassone, è il rinnovo a Mister Gattuso, che in pochi mesi ha ricostruito un gruppo che era sprofondato nelle sabbie mobili. La sua grinta e la sua abnegazione sul lavoro, valgono di più di 10 acquisti. Ripartire da Gattuso e programmare la prossima stagione, questi sono due obiettivi da non fallire.

share on:

Leave a Response