di STEFANO RAVAGLIA

 

Alessandro Lupi, tecnico dei rossoneri, ha analizzato la finale di andata di Coppa Italia persa 2-0 contro il Torino: “Il Torino ha fatto una partita come ci aspettavamo, è una squadra fisica e aggressiva, faccio loro i complimenti. Nel primo tempo siamo stati un po’ troppo chiusi, poco propositivi. Nel secondo tempo abbiamo dato più linee di passaggi e siamo stati più precisi creando delle occasioni che potevano chiudere la partita. Proveremo a giocarcela al ritorno”.

Dove il Milan ha sbagliato? Lupi ha le idee chiare: “Loro hanno fatto una grande pressione e noi invece siamo stati poco lucidi nelle linee di passaggio quando recuperavamo palla, Il primo tempo è stato un po’ in sordina. Buona prestazione nel secondo tempo, ma abbiamo dato troppo spazio al Torino in contropiede che ha giocatori di gamba.”

Ma cosa dovrà fare ora il Milan per ribaltare lo svantaggio tra una settimana? “I ragazzi hanno cercato di dare tutto quello che avevano. Abbiamo comunque le qualità per fare una grande partita a San Siro. Servirà determinazione, lucidità, non perdere l’equilibrio, e cercare di creare più soluzioni muovendo velocemente la palla”

Il giovane granata Rautic invece, autore della prima rete, ha parlato così al termine della gara: “Risultato importante, non dovevamo prendere gol e con la nostra gente a trascinarci è più semplice. A San Siro sarà battaglia vera. Abbiamo fatto un gran primo tempo e abbiamo meritato questa vittoria, il mio gol è una cosa in più. Abbiamo valori, tutti hanno paura di noi ora”

Il tecnico del Torino Coppitelli elogia i suoi: “Dobbiamo cercare di mantenere un basso profilo, non abbiamo raggiunto nessun traguardo. Servirà una prestazione speciale per vincere la Coppa. Solo un grande gruppo poteva reagire alle assenze che avevamo e così è stato. Abbiamo fatto un primo tempo tenendo la palla e creando occasioni, in pratica abbiamo difeso con la palla e loro non hanno mai superato la metà campo. Nel secondo tempo c’è stata una mancanza di transizioni che mettessero paura al Milan, ci eravamo abbassati e avevamo poca profondità. E’ un aspetto su cui dobbiamo lavorare. Abbiamo fatto una prestazione sopra le righe, dobbiamo fare altrettanto al ritorno”

MC24  Illarramendi apre al Milan: Galliani sfrutta gli ottimi rapporti con Perez?
share on:

Leave a Response