di DOMENICO VARANO

Di seguito le dichiarazioni rilasciate da Marco Fassone a Sportmediaset. L’amministratore delegato rossonero ha parlato del futuro del club e del calciomercato estivo. Ecco alcuni passaggi della sua intervista:

“Progetti dal punto di vista societario? Parlando fuori dal campo, abbiamo fatto tantissime cose anche se meno visibili e tra 3-4 anni avremo un altro stadio per aumentare i ricavi: o uno tutto nostro completamente nuovo o un San Siro rivisitato con l’Inter. Gli obiettivi della proprietà cinese? Sin dal primo giorno il presidente ha detto di voler investire pesantemente in una squadra che in Cina è un’icona, tanti over 35 hanno seguito le imprese del Milan di Berlusconi e hanno fame di rossonero. Tra 2-3 anni, quando i tempi saranno maturi, vorrebbe anche quotare il club in Borsa: vuole rimanere lui il proprietario e continuare questo ambizioso progetto. Che presidente è Yonghing Li? Un uomo di poche parole e tanta concretezza: parla poco ma efficacemente. Sicuramente è diverso dai presidenti a cui siamo abituati ma ogni chiacchierata con lui è stata incisiva, come quella di qualche settimana fa quando mi chiese come mai non procedevo al contratto di Gattuso”.

Poi sull’eventualità di non andare in Champions League:

“Senza Champions sarebbe una catastrofe? No, assolutamente no. Se in queste ultime giornate non faremo l’impresa, andrebbe comunque bene. Magari si investirà di meno ma tutti i piani presentati all’Uefa e agli investitori sono stati fatti senza Champions quindi i tifosi siano sereni. Ovviamente la prossima estate sarà una campagna acquisti con un saldo diverso tra cessioni e acquisti ma soprattutto per i paletti della Uefa, non per una scelta della proprietà: difficile immaginare l’arrivo di giocatori dai costi altissimi”.

MC24  Gattuso: "Il Sassuolo può farci male. Dopo il rinnovo sono ancora più incazzato"
share on:

Leave a Response