Giornata speciale ieri per Gianluigi Donnarumma che, toccando quota 100 presenze in Serie A, ha riscritto la storia di precocità di questo particolare record. Ma, da predestinato quale è, non ha voluto far mancare la giocata da fenomeno in un giorni così speciale per lui. Infatti, nel finale di partita, il giovane Gigio ha compiuto una strepitosa parata su Milik, negando un goal che sembrava ormai fatto e, soprattutto, negando al Napoli quei tre punti che gli avrebbero permesso di rimanere a stretto contatto con la Juventus.

Non solo la parata salva-risultato nella prestazione di Donnarumma, ma tanti ottimi interventi che a fine gara, come riporta Il Corriere della Sera, sono stati esaltati da Mister Gattuso: “Il ruolo del portiere si è evoluto tantissimo. Non c’è solo la parata. Mi è piaciuto come ha fatto ripartire tutte le azioni, ci ha dato grande tranquillità, ha toccato 70 palloni, senza paura. Le ultime 7-8 partite, invece, dava l’impressione di non essere sicuro. Deve rivedersela questa prestazione, perché tecnicamente è stata bellissima e gli può servire per alzare l’asticella”.

Ma del futuro di Donnarumma non si sa ancora con certezza che cosa ne sarà. Ieri, a distanza di 100 metri, a difendere l’altra porta, quella partenopea, c’era Pepe Reina, il futuro portiere rossonero, già messo sotto contratto da Mirabelli e Fassone. Ovviamente, l’incontro ravvicinato non poteva che non accendere voci nel post-partita sul futuro di Gigio. Le dichiarazioni del giovane portiere rossonero non sono state molto rassicuranti, in quanto ha dichiarato che lui pensa solo a lavorare e che del suo futuro se ne occupano la società e il suo agente Mino Raiola. La volontà del club di Via Aldo Rossi è chiara e non vorrebbe cederlo, ma ascolterà i desideri di Donnarumma e soprattutto i desideri (economici) di Raiola. Ad ogni modo godiamoci, per ora, questo straordinario portiere che a suon di record e parate sta riscrivendo la storia della Serie A e del Milan.

MC24  Il Milan spinge Zaccardo verso il Carpi. José Mauri vicino all'Atalanta
share on:

Leave a Response