di STEFANO RAVAGLIA

Dopo il Milan Club Chieti, restiamo in Abruzzo e concediamo a questa terra valorosa un altro capitolo del libro cuore, non quello di De Amicis, ma un cuore che batte dal 1899 a strisce rossonere. Il Milan Club Palmoli (http://www.milanclubpalmoli.it/) è nato in un anno fortunato, il 2003. Coppa Italia, Champions League, Supercoppa Europea… non poteva esserci miglior battesimo. Andiamo a conoscerli.

 

In che anno è stato fondato il club e chi sono stati i fondatori?

Il milan club Palmoli Peppino Cieri è stato fondato nel 2003 da un gruppo di amici con una grande passione rossonera.

Su quanti soci potete contare?

Il nostro club negli ultimi 3 anni è cresciuto notevolmente passando da circa 80 tesserati nell’anno 2015/2016 a 396 tesserati.

Come è organizzata la vostra vita di club (tesseramenti, pullman, ecc…)?

Lavora quotidianamente per organizzare al meglio le trasferte e eventi vari.in questa stagione abbiamo organizzato già undici trasferte portando akko stadio 109 tifosi in occasione di Milan-Juventus e 68 al derby con l’inter , siamo stati a Londra in occasione di Arsenal-Milan e stiamo organizzando la finale di coppa italia contro la Juventus. Inoltre ogni anno organizziamo un triangolare con uno Juventus club e un Inter club della zona per raccogliere fondi da destinare a l’AIRC, associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Come vi barcamenate tra divieti, tessere, biglietti nominali, e quant’altro, che hanno più ostacolato che agevolato il tifo in questi anni?

Purtroppo tutto ciò penalizza molto i club ,nonostante ciò in questi anni ci siamo impegnati per far avere la ‘’cuore rossonero’’ ai nostri tesserati cosi’ da agevolare l’acquisto dei biglietti.

E’ indubbio che non ci sentiamo affatto tutelati dalla società, un club dovrebbe avere delle agevolazioni sui biglietti, almeno per quanto riguarda le partite giocate “in casa”.

Basterebbe avere la possibilità di acquistare i biglietti con qualche giorno di anticipo rispetto alla vendita a tesserati ed abbonati.

C’è un ricordo più bello degli altri come club legato alle vicende del Milan (una trasferta, un momento…)?

Ricordi belli c’è ne sono tanti. Quest’anno sicuramente la partita di Coppa Italia contro l’inter, è stata una trasferta indimenticabile. Il momento più emozionante invece è stata la cena, organizzata dagli amici del milan club Chieti con ospite Pippo Inzaghi, momenti per noi indimenticabili.

Cosa pensate della attuale gestione societaria e come vedete il futuro del vostro club e del Milan?

Abbiamo molta fiducia nel presidente e nella società, sicuramente ci vuole pazienza, non è facile tornare ad alti livelli in pochi anni. Noi come club siamo fiduciosi, siamo un direttivo giovane, affiatato, con tante idee e tantissime persone che ci seguono. Siamo contenti per questa stagione e vogliamo ringraziare tutti i nostri tesserati e tutte le persone che ci seguono.

share on:

Leave a Response