di DOMENICO VARANO

Un milanista è sempre felice quando l’Inter perde, ma non può essere felice per una vittoria della Juventus, per giunta arrivata nel finale, ma dopo 90 minuti in cui il protagonista era stato Orsato. Chiaramente protagonista in negativo.

Si dirà che la pressione era tanta, ma alcune decisioni a noi non sono andate giù. Giusta l’espulsione di Vecino, ma da quel momento in poi ha sbagliato quasi tutto, perdendo la calma e concedendo troppo a due squadre che non si sono mai stimate da Calciopoli ad oggi. Alcuni interventi di Pianjc erano da punire con il doppio giallo, ma Orsato ha ritenuto che l’espulsione non c’era. Ha deciso bene? Secondo noi assolutamente no. Il silenzio di Buffon oggi fa ancora più rumore. Gigi tace e dimostra di essere insensibile. Ci saremmo aspettati una dichiarazione in mix zone, ma niente, quando gli errori vanno a favore, non si parla. Forse un rosso lo avrebbe meritato Pianjc, giocatore dal grande estro, ma autentico picchiatore del match di San Siro.

Un rosso è toccato ad Allegri, mandato via prima del fischio finale. Max ha sbagliato totalmente la partita, ma il Pipita forse gli ha salvato la panchina. Rosso è anche il livello del serbatoio Juve, che palesa evidenti limiti atletici ed enormi problemi di tenuta fisica. Come arriveranno alla Finale del 9 Maggio?

Rosso e nero di rabbia era Gattuso in conferenza stampa, una veria furia. Si è toccato il fondo, ora bisogna risalire. Bologna sarà decisiva, lo fu l’anno scorso, lo sarà quest’anno. Rosso diretto a Orsato lo diamo noi. Si riposi e non si guardi allo specchio, potrebbe riscoprirsi rosso di vergogna.

share on:

Leave a Response