L’ex Galliani racconta un inedito sull’acquisto di Andrea Pirlo, uno dei migliori calciatori arrivati a Milano grazie a lui.

DI FRANCESCO QUATTRONE

Durante l’assegnazione del premio Facchetti, Adriano Galliani è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per raccontare alcune curiosità legate alla sua lunga carriera da amministratore delegato del Milan. Durante gli anni in cui ha rivestito quella carica, l’ex dirigente rossonero è stato abile nel piazzare diversi colpi di mercato importanti tra cui Ibrahimovic, Kakà, Robinho, Ronaldinho… Ma, come ha confessato lo stesso Galliani, nel caso di Andrea Pirlo fu ben diverso. L’affare andò in porto casualmente, nel vero senso della parola. “Mi trovavo a Torino per discutere l’acquisto di Pippo Inzaghi, insieme a Tinti, procuratore anche di Andrea. Tornammo in macchina a Milano insieme, e durante il tragitto organizzammo il tutto. A volte ci penso ancora, chissà cosa sarebbe successo senza quel passaggio…”.

Dopo la dichiarazione di Galliani, possiamo confermare che nel calcio a volte non basta solo il talento, ma ci vuole anche un po’ di fortuna.

 

share on:

Leave a Response