Entro la fine del mese arriveranno le sanzioni Uefa. Si teme una multa di 15-20 milioni di euro.

di DOMENICO VARANO

Entro la fine del mese il Milan saprà che tipo di sanzioni gli avrà comminato l’Uefa, sanzioni che al momento potrebbero essere circoscritte in una multa che si aggira sui 15-20 milioni di euro. Secondo la Gazzetta dello Sport, questa dovrebbe essere la punizione inflitta dall’organo di controllo Uefa. Il Milan attende e intanto filtra una precisa strategia che Yonghong Li potrebbe adottare per risolvere questa eventuale grana.

Secondo alcuni esperti vicini a mister Li, il proprietario del Milan potrebbe anche rivolgersi a Fininvest, visto che le sanzioni sono legate a irregolarità sui bilanci di gestioni precedenti. Non è un caso che Marco Fassone spesso ripete: “Si tratta di sanzioni che riguardano le tre stagioni precedenti alla nostra gestione”, un modo per marcare la distanza e rispedire il pallone nell’altra metà campo. Yonghong Li sarebbe anche disposto a pagare a metà la sanzione, mentre l’altra metà spetterebbe a Fininvest.

Sembra questa la strategia di Mister Li, che dunque potrebbe provare a coinvolgere la famiglia Berlusconi, rea di di non avergli spiegato che esisteva un rischio sanzioni-Uefa. Non sappiamo quanto possa essere praticabile l’ipotesi di un coinvolgimento di Fininvest, ma sappiamo che con una sanzione da 20 milioni, il Milan dovrà cedere qualcuno, impostanto il mercato in maniera oculata e precisa.

share on:

Leave a Response