Sui social network dure critiche a Yonghong Li e Silvio Berlusconi.

di DOMENICO VARANO

Il risveglio odierno è stato molto movimentato dopo la doccia fredda arrivata ieri in tarda serata dall’Uefa. Già dalla mattinata i tifosi rossoneri hanno iniziato a scrivere contro l’organismo collegiale della Uefa, non risparmiando pesanti critiche a Yonghong Li, ma soprattutto a Galliani e Berlusconi, all’epoca dei fatti contestati dall’Uefa, rispettivamente amministratore delegato e proprietario del Milan.

Fassone stesso ieri ha chiarito che i fatti contestati si riferiscono alla gestione precedente, ma che stupisce l’atteggiamento dell’Uefa che non sta tenendo conto di Elliott, pronta a garantire in caso di difficoltà. I tifosi hanno iniziato a bombardare anche l’account Twitter della Uefa, chiedendo rispetto per una società gloriosa come il Milan.

Molto duri i tweet e i commenti contro Silvio Berlusconi, reo di aver lasciato il Milan a un imprenditore cinese di cui non si conosce il curriculum e nemmeno la situazione finanziaria. In rete i tifosi hanno messo in atto una vera e propria rivolta, sfogando il malcontento sui principali social. Una giornata calda, in tutti i sensi. E fino a metà giugno le giornate saranno caldissime.

share on:

Leave a Response