Yonghong Li è un finanziere poco noto, ma nell’operazione Milan ci ha abituati a non mollare mai.

La sentenza UEFA con possibili esclusioni per più anni dalle competizioni europee è una spada di Damocle sui rossoneri.

Pare, da quello che filtra dal cda di ieri a Casa Milan, che Paolo Scaroni rappresentante di Elliott si sia lasciato sfuggire una battuta su Fassone, con tono irritato.

Il fondo americano deve difendere il suo investimento da 300 milioni di euro, così come Yonghong Li che sui rossoneri ha puntato tutto.

Come si concluderà questo scontro?

share on:

Leave a Response