Higuain re dell’attacco del Milan

Di F.M.

Mister Carlo Pogliani in esclusiva per MilanCafè24 su Gonzalo Higuain.

Mister, Higuain unico attaccante centrale con Calhanoglu, Conti e Suso/Perotti a servirlo, o meglio vicino a lui una seconda punta veloce come scatto e il turco alle loro spalle come trequartista? 

“Con l’acquisto di Higuain il modulo adottato da Gattuso in Campionato sarà sicuramente a una punta, quindi o 4-3-3 o 4-2-3-1. L’argentino ama giocare da solo per poter spaziare su tutto il fronte dell’attacco onde cercare imbucate anche laterali, vedi i numerosi goal con scavetto finale o contropiede laterali tipo Napoli e Atalanta in casa. Deve essere sgravato della fase di non possesso e riavvicinato alla porta (a Torino ultimamente lo avevano allontanato dai tre legni) come faceva a Napoli con Insigne e Callejon che lavoravano in funzione sua. Calhanoglu va benissimo, Suso mi sembra invece l’esatto contrario di Callejon, uno che guadagna e non perde tempi di gioco e a fari spenti te lo trovi in area a far goal. Quindi o Callejon o uno simile . . . Perotti? Va bene ma non benissimo. Se Higuain torna al centro del villaggio il fatturato dello stesso crescerà, se invece lo defili dal centro non arriverà alla doppia/doppia cifra come nell’ultima stagione (dove, peraltro, i goal decisivi li ha comunque fatti lui). Due punte? Le vedremo forse in Europa League quando il “Pipita” riposerà. Io amo le due punte, ma sei hai preso Higuain giustamente devi metterlo nella condizione che a lui piu’ aggrada: una punta”.

Si ringrazia Carlo Pogliani per la cortese disponibilità.

share on:

Leave a Response