di RICCARDO BRUNO

MilanCafè24 ha avuto il piacere di intervistare Emanuela Iaquinta, opinionista di Calcissimo TV e ospite a Rai Sport lo scorso gennaio come opinionista con focus sulla Juventus. Le abbiamo posto qualche domanda sulle tre squadre italiane che si sono mosse maggiormente sul mercato nella scorsa sessione estiva.

 

Iniziamo con Gonzalo Higuain. Una punta del suo calibro mancava all’attacco rossonero dai tempi di Zlatan Ibrahimovic. Dopo il sublime assist fornito a Patrick Cutrone nel match contro la Roma, il Pipita potrebbe formare stabilmente una coppia d’attacco proprio con il numero 63 per portare i rossoneri nelle prime quattro posizioni?

Cutrone è stato una pedina fondamentale la scorsa stagione per i rossoneri. Quando Higuain è arrivato al Napoli è diventato l’idolo di un ancora giovanissimo Patrick Cutrone. Il fatto che ora i due si trovino a condividere il reparto offensivo ha dato al ventenne comasco una spinta ed una motivazione volte ad entrare in piena sintonia con la punta argentina. Già dalle prime partite si è notata una certa intesa, destinata a migliorare durante l’arco della stagione.

 

Parliamo ora di Cristiano Ronaldo. È stato sicuramente il colpo di mercato a livello mondiale dell’estate appena trascorsa, anche se nelle prime tre giornate è stato lievemente sotto le aspettative di tifosi e fantallenatori a causa dei suoi zero goal in 270 minuti. Nonostante questo CR7 può dare quella marcia in più ad una Juventus già fortissima per provare a portare a Torino la coppa dalle grandi orecchie, il trofeo più ambito a livello europeo?

Cristiano Ronaldo è approdato alla corte di Agnelli proprio con l’obiettivo di vincere la Champions League. È un fuoriclasse che ha sposato una formazione già consolidata da diversi anni, l’asso nella manica di Mister Allegri per poter sollevare al cielo il tanto desiderato trofeo. Da tifosa bianconera sono un po’ rammaricata dal fatto che il portoghese non sia ancora riuscito a trovare la via del goal, che spero possa essere una lunga serie durante questa stagione. Nell’articolo pre-partita della gara contro il Parma ho scritto della mia speranza nella prima rete in Serie A di CR7, in quanto la consegna del premio UEFA Best Player of the Year a Luka Modric potesse trasformare la sua arrabbiatura in voglia di vincere e di marcare anche i tabellini del nostro massimo campionato.

 

Ora una domanda sull’Inter: la formazione nerazzurra si è rafforzata in tutti i reparti, con l’acquisto top nella persona di Radja Nainggolan. Proprio l’ex romanista è andato a rete nella partita del Dall’Ara che ha permesso di superare i Felsinei per tre a zero. Inter che forse ha deluso i propri tifosi in questo avvio di campionato, collezionando appena quattro punti in tre partite. Nerazzurri che però potrebbero aprire un nuovo capitolo dopo l’esordio in Champions League, anche se in un girone di fuoco.

Come ci insegna la Serie A le prime giornate non risultano decisive sulla classifica finale di un campionato ancora molto lungo. L’Inter può dare molto filo da torcere ai Campioni d’Italia in carica, sia negli scontri diretti che nei punti in palio nelle restanti 35 giornate, per cui non c’è motivo per i tifosi nerazzurri di abbattersi. Sono d’accordo con te nel fatto che Nainggolan sia stato l’acquisto di maggiore spicco per la squadra di Spalletti, anche se pensavo che il belga sarebbe rimasto a Roma per provare a diventare un simbolo per i tifosi giallorossi dopo il ritiro di Francesco Totti, anche se così non è stato alla luce del già menzionato trasferimento a Milano. Naninggolan è un guerriero, uno che ha voglia di giocare e vincere, ed aiuterà certamente la formazione interista ad arrivare in alto nella classifica che verrà stilata a fine maggio. La Champions League potrebbe dare quella spinta emotiva alla squadra milanese per poter voltare pagina anche in campionato.

 

Emanuela vi aspetta nella nuova edizione di Calcissimo TV tutti i martedì sera, a partire da martedì 4 settembre su Top Calcio (canale 152 del digitale terrestre su frequenza nazionale e 114 in Lombardia) dalle 23.30 all’1.00, e anche su TeleLombardia o Antenna 3 a seconda della serata.

share on:

Leave a Response