Ci vuole un altro po’ di tempo per vedere esordire Andrea Conti in questo nuovo Milan. Intanto il suo agente fornisce alcune delucidazioni

di SARA PELLEGRINO

 

Nessuna sorpresa per l’esclusione di Andrea Conti dall’Europa League. Il ragazzo ha ancora bisogno di riposo dal campo e riabilitazione. Per il recupero dei due infortuni avuti al ginocchio sinistro l’anno scorso ci vuole ancora tempo. Secondo le ultime indiscrezioni il numero 12 dovrebbe tornare in campo a fine ottobre.

Ieri il procuratore di Conti, Mario Giuffredi, ha parlato a rilasciato queste dichirazioni per calciomercato.com.

Come ha reagito Andrea vedendosi escluso dall’Europa League?
”Andrea è un ragazzo molto intelligente, l’ha accolta con la consueta massima professionalità. Io immaginavo  che il Milan prendesse questa decisione perchè le date del suo rientro coinciderebbero con gli ultimi due impegni del girone. Perchè escludere un giocatore che magari può dare un maggiore apporto in questo momento? Ritengo che la decisione sia stata giusta e condivisa anche da noi”.
In seguito alla vittoria del Milan contro la Roma, c’è stata l’esultanza anche da parte di Conti, questo dimostra che ci tiene davvero tanto alla sua squadra.
”E’ normale che sia così, Andrea soffre e gioisce per l’andamento del Milan al quale deve tanto. Un ragazzo con le sue qualità ci mette poco a farsi voler bene e accettare dall’ambiente. Il suo unico desiderio ora è quello di ripagare tutto l’affetto che ha ricevuto dai tifosi, dai compagni e dalla società in questi mesi. Vuole dimostrare di essere un giocatore da Milan”.
Riguardo la Nazionale.
”Ha già giocato titolare in Nazionale e poteva lottare per un posto in questo gruppo. Io credo che abbia tutte le qualità per tornarci, Mancini ha dimostrato particolare attenzione verso questo tipo di giocatori”.

 

share on:

Leave a Response