Il Napoli, espugna in scioltezza Udine con un netto 3a0 e rosicchia due punti alla capolista Juventus, fermata incredibilmente sul pari dal Genoa, malissimo la Roma

 

di ALESSANDRO DELL’ APA

 

Dagli anticipi del Sabato ne esce alla grande il Napoli che non delude le attese e sbanca la Dacia Arena, con un perentorio 3a0, firmato Ruiz, Mertens e Rog. Il pomeriggio, invece è contraddistinto dalle sorprese: la capolista Juventus viene fermata sull’1a1 dal Genoa di Juric. Nel primo tempo Ronaldo porta in vantaggio i bianconeri, ma Bessa nel secondo tempo, li riprende.
Primo stop dopo 10 successi consecutivi tra campionato e Champions League per i bianconeri, nulla di allarmante ovviamente per la corazzata di Allegri, sempre saldamente in testa alla classifica.
La Roma crolla incredibilmente all’Olimpico con la Spal: grande prova dei ragazzi di Semplici, lesti a regolare i più quotati avversari col più classico dei risultati, nonostante l’inferiorita numerica nel finale, a causa dell’ingenua espulsione di Milinkovic Savic. Decisivi Petagna e Bonifazi.

A seguito di questi risultati, il Napoli si porta a 21 mantenendo il secondo posto e rosicchia due punti alla Juventus, in testa con 25.
Mentre la Roma resta ancorata a 14 e viene risucchiata dal gruppo di metà classifica. Fanno parte di questo plotone anche Genoa e Spal, rispettivamente a 13 e 12 punti. Quarta sconfitta consecutiva e sempre più crisi per l’Udinese, ferma nelle zone calde a 8.
Domani toccherà al Milan approfittare dei passi falsi altrui, ma tuttavia il compito contro la banda di Spalletti sarà tutt’altro che facile.

 

share on:

Leave a Response