Dopo il derby in casa Milan si apre la discussione sul modulo, gli interpreti e il gioco

Di F.M.

Il Milan ieri sera ha deluso i suoi tifosi: nel derby contro l’Inter, aldilà della beffa del gol di Icardi nel recupero su un’uscita fuori tempo di Donnarumma, è l’atteggiamento della squadra ad essere messo sul banco degli imputati.

AC Milan

Siamo sicuri che questo modulo 433 e questi interpreti con Bonaventura, Calhanoglu e Suso contemporaneamente in campo siano l’assetto giusto per rifornire il Pipita Higuain? Non andrebbero aggiunti elementi con più corsa per rinfoltire la zona nevralgica? Non servirebbe Cutrone?

Scatenatevi con i vostri commenti sui nostri social network Facebook, Twitter e Instagram Milancafè24!

MilanCafe24 social
MilanCafe24 social

Le prossime partite contro Betis Siviglia, Sampdoria e Genoa a San Siro possono ridare un po’ di morale ai ragazzi di Gattuso.

Le parole dell’ ex presidente Rossonero Silvio Berlusconi sulle due punte e il trequartista riecheggeranno ancora nel corso di questo autunno?

L’impressione è che anche il calciomercato impostato da Leonardo vada nella direzione di un Diavolo all’assetto più offensivo e dall’atteggiamento differente, piu’ brasiliano insomma.

E Gordon Singer vorra’ una formazione spregiudicata cosi come lo è stata l’Arsenal di Wenger per molti anni in Premier League?

Paul Singer Elliott fonte Twitter
Paul Singer Elliott fonte Twitter

Il gioco sin qui espresso non ha soddisfatto pienamente i palati dei tifosi: troppi retropassaggi al portiere e una manovra che per andare al tiro ricorre sempre a uno sviluppo troppo orizzontale e lento.

Difficile sorprendere in questo modo le attente difese italiane… D’altro canto giocare con tre mezze punte e il solo Kessie a cantare e portare la croce a centrocampo, non fa altro che sottolineare le lacune di una difesa traballante sulle palle alte e sugli esterni bassi.

Urge quindi cambiare, apportando varianti al modulo e schierando i giocatori a disposizione in panchina.

 

 

share on:

Leave a Response