Milan, il 4-4-2 funziona in fase offensiva, da rivedere invece quella difensiva; male Calabria e Musacchio; Suso, Higuain e Cutrone devastanti

 

di ALESSANDRO DELL’ APA

 

G.DONNARUMMA 6: Il Milan subisce gol per la quindicesima gara consecutiva in campionato, non accadeva dal 1946 ma oggi è esente da colpe, sulle parabole di Saponara e Quagliarella, poteva fare poco.

CALABRIA 5: Protagonista in negativo dei due gol della Sampdoria, sbaglia a portare all’interno e poi farsi saltare facilmente da Saponara nel primo. Nel secondo si perde Quagliarella.

dal 78’ ABATE s.v.

MUSACCHIO 4,5:  Colpevole anche lui come Calabria sulle due reti blucerchiate, nel primo Quagliarella lo ridicolizza, nel secondo lascia una voragine clamorosa.

ROMAGNOLI 6: Soffre un po’ a causa degli errori dei suoi compagni di reparto, ma nel complesso regge bene l’urto di Quagliarella e Defrel.

R.RODRIGUEZ 6,5: Spinge meno del solito,  ma con Laxalt s’intende bene. Dalla sua apertura panoramica scaturisce il gol vittoria di Suso.

SUSO 8: Il nuovo sistema di gioco, esalta a pennello le sue doti. Serve un’assist delizioso a Cutrone per l’1-0. S’inventa il 3-2 della vittoria, con un gol alla “Suso” (ormai possiamo definirli così).

KESSIE 6: Bene in fase di rottura, non in quella d’impostazione, ha l’attenuante di giocare acciaccato. Con questo modulo le sue sortite offensive saranno meno consuete, tuttavia crea una buona diga con Biglia.

BIGLIA 6,5: Altra prestazione di livello per il cervello del centrocampo rossonero, anche oggi impeccabile.

LAXALT 6: Potrebbe fare molto di più, sfruttando anche le sovrapposizioni di R.Rodriguez, nel complesso prestazione sufficiente, nonostante il gol divorato nel finale, che avrebbe potuto chiudere il match.

dal 89’ CALHANOGLU s.v.

CUTRONE 7,5: Ormai è una sentenza, oltre alla rete, bell’assist ad Higuain in occasione del 2-2. L’  intesa  con l’Argentino funziona alla perfezione, inoltre della sua presenza ne guadagna l’intera squadra. Mai più senza, finché ne ha lotta come un leone, esce stremato al 75’. Da applausi.

dal 75’ CASTILLEJO s.v.

HIGUAIN 7: Riscatta le ultime due scialbe prestazioni, realizzando il quinto gol in campionato e facendo una prova di grande sacrificio. Con Cutrone si trova a meraviglia, il giovane compagna gli permette di avere più spazi, di fare il regista offensivo e di non essere isolato.

GATTUSO 6: La fase offensiva del nuovo modulo funziona bene,  ma tuttavia necessitano  di essere rivisti, immediatamente i meccanismi difensivi. Cutrone, Higuain e Suso gli salvano la panchina.

share on:

Leave a Response