Il nuovo impianto potrebbe essere chiamato “Emirates Stadium Milan”

Dopo aver ricevuto il sì di Fondazione Fiera nella serata di martedì, il Milan ora attende il via libera definitivo del Comune per la costruzione del nuovo stadio al Portello, a due passi dalla sede di Casa Milan.

Secondo quanto riferito dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport‘, con il nuovo impianto i ricavi aumenteranno del 400% rispetto ad ora: con San Siro infatti, il Milan incassa circa 18 milioni di euro a stagione, mentre con lo stadio di proprietà i ricavi arriveranno a circa 74 milioni (51 dalle partite, 15 dai diritti sul nome dello stadio, 8 dalle attività svolte durante la settimana).

Lo stadio urbano del Milan si ispira all’Emirates di Londra, al St. Jacob Park di Basilea e al San Mames di Bilbao, ma come modello gestionale per la sostenibilità economica il modello è lo Stamford Bridge di Londra, impianto storico del Chelsea. I punti in comune sono diversi: stadio urbano, capienza ridotta, e altre strutture della società come museo e spazi commerciali. Il nome invece, sarà quello di uno sponsor, con Emirates che ha diritto di prelazione, e potrebbe quindi chiamarsi “Emirates Stadium Milan”. In caso di ‘no’ degli arabi, il Milan ha già una decina di alternative.

@PepLandi

share on:

Leave a Response