Nella finestra di mercato invernale, vista l’emergenza infortuni, la squadra di Gattuso dovrà muoversi in tutti i reparti

 

di ALESSANDRO DELL’APA

 

Nonostante ci voglia più di un mese all’apertura del mercato invernale, il Milan complice anche l’incredibile sequenza d’infortuni, è già a buon punto in diverse trattative, tuttavia prima di chiuderle dovrà attendere la sanzione Uefa prevista ad inizio Dicembre.

Vista l’infermeria piena e la pochezza numerica della rosa, ci saranno interventi in tutti i reparti. Sicuro l’acquisto di un difensore, non più di uno in quanto molto probabilmente il capitano rossonero Romagnoli rientrerà nella gara di S.Stefano, quindi considerando Zapata, dopo la sosta invernale saranno disponibili tre centrali difensivi e da Febbraio salvo complicazioni saranno abili e arruolabili anche Musacchio e Caldara, per un totale di cinque. Piu’ tragica invece la situazione a centrocampo, con 4 mesi di stop a Biglia e addirittura stagione finita per Giacomo Bonaventura, di conseguenza, le operazioni in questo reparto oltre al già arrivato Paqueta’ saranno almeno due.

In difesa, dati gli ottimi rapporti tra Leonardo e Rai, la prima scelta è Rodrigo Caio, a seguire Christensen e Cahill,  per il centrocampo invece, le piste sono molte: in pole troviamo l’argentino Leandro Paredes, nonostante lo Zenit pretenda 25 milioni, ma i rossoneri forti dell’accordo col giocatore punteranno ad un sostanziale sconto, concrete anche le ipotesi Tonali e Sensi, ma solo per Giugno non ora, in quanto a Gennaio i rossoneri vorrebbero giocatori già pronti, attenzione infine  alla solita suggestione Fabregas e a Diawara del Napoli, in sostituzione di Bonaventura invece, ci sono due giocatori del Barcellona in auge, ipotesi reali, visto che potrebbero arrivare in prestito con diritto di riscatto: Vidal e D.Suarez, restano defilati al momento a causa del Fair Play finanziario i sogni, Barella, Milinkovic Savic e Verratti. In attacco, oltre al vicinissimo Ibrahimovic occhio a Kouame’, Pato e alla new entry Everton (gioiellino del Gremio).

share on:

Leave a Response