Esordio brillante per Stefan Simic. Il ragazzo ha espresso la sua emozione e la sua voglia di giocare in club così leggendario come il Milan

 

di SARA PELLEGRINO

 

Finalmente è arrivato l’esordio rossonero per Stefan Simic. Il difensore numero 56 è il più giovane nella linea difensiva e ha dimostrato di sapersela cavare. Sembrava essere suo il quarto gol del Milan, invece trattasi di autogol di Schnell. Il difensore serbo-croato è stato intervistato da Milan Tv in seguito al suo match d’esordio dichiarando di essere molto contento di giocare nella squadra di Gattuso. E’ un passo grande nella sua carriera poter giocare in questa squadra in cui ha anche un buon rapporto con tutti i giocatori.

 

L’emozione del suo esordio con la maglia rossonera: ‘’Già quando l’ho saputo ero molto contento però non volevo pensare molto ma essere sempre concentrato. Quando sono uscito dal campo ero contentissimo. Sono molto contento di aver esordito con il Milan’’.

Riguardo al match contro il Dudelange: ‘’Abbiamo subito due gol. Penso che sia un peccato. Però alla fine abbiamo vinto e quello era più importante di tutto.  Tante volte si gioca bene, altre male, ma la cosa più importante di tutto è vincere. Noi abbiamo ribaltato la partita e abbiamo fatto vedere le nostre qualità e la nostra forza penso che abbiamo meritato questa vittoria’’.

Su Zapata: ‘’Mi sono trovato molto bene con lui. E’ un ragazzo molto tranquillo, mi piace come giocatore e come persona. Mi sono trovato bene non solo con lui ma con tutta la squadra’’.

Sulla fiducia che Gattuso ha evidenziato di avere per lui e riguardo alla Primavera: ‘’E’ la prima volta che sento questo perché non leggo molto. Questa era una partita uguali a quelle della Primavera. Si gioca sempre per quaranta minuti. Io in qualunque squadra gioco e contro chi gioco cerco sempre di dare il massimo.’’.

Se il Milan sarà il primo passo per la sua carriera da professionista in altre squadra: ‘’Non può essere il primo passo, il Milan è il top al mondo! Il mio primo passo è stato a Genoava, poi il Crotone, ma il Milan è tanta roba’’.

Conclusioni della serata: ‘’Adesso c’è il Parma e ci alleniamo giorno dopo giorno e speriamo di andare sempre bene’’.

share on:

Leave a Response