Milan la vera forza è il gruppo. Cutrone indemoniato, Abate e Zapata perfetti, Bakayoko giganteggia anche oggi

 

di ALESSANDRO DELL’APA

 

G.DONNARUMMA 6: Se il Milan non chiude nemmeno oggi senza subire gol, non è certo colpa sua, vero non corre seri pericoli, ma tuttavia è sicuro sia nelle uscite che con la palla nei piedi.

CALABRIA 7: Grandissima prestazione del terzino classe 1996, annulla Gervinho e Biabiany, dimostrandosi attento in fase difensiva, inoltre si rende importante in fase offensiva con le sue puntuali sovrapposizioni.

ABATE 7: Prova semplicemente perfetta in un ruolo non suo, sfrutta la sua velocità per raddoppiare sugli esterni emiliani, guida alla grande il reparto.

ZAPATA 7: Attento e sicuro, annulla Inglese nel duello fisico.

R.RODRIGUEZ 6,5: Prezioso in copertura meno appariscente del solito in proposizione, ma va bene così.

KESSIE’ 6,5: Rimedia all’errore nel gol del vantaggio di Inglese, trasformando in maniera glaciale dal dischetto, rete da tre punti.

MAURI 6: Dimostra a differenza di Bertolacci di essere un ricambio utile.

dal 55′ BORINI 6+: Grazie al suo ingresso il Milan prende più imprevedibilità, nonostante sbagli spesso il passaggio decisivo, eccelle per impegno e grinta.

BAKAYOKO 7,5: Non ci sono più aggettivi per descrive la sua crescita esponenziale, semplicemente il  padrone del centrocampo.

SUSO 6: Meno devastante del solito, però comunque è da lui che partono i pericoli maggiori nel primo tempo, nella ripresa accusa un po’ di stanchezza.

dal 88′ CASTILLEJO s.v.

CUTRONE 8: Lotta, corre e si sbatte, rappresenta la grinta ed il cuore di questo Milan. S’inventa letteralmente il pareggio ed induce con una grande giocata, Bastoni al fallo di mano, nella circostanza del rigore. In attesa del rientro di Higuain e molto probabilmente dell’arrivo di Ibra, godetevi super Patrick!

CALHANOGLU 7-: Finalmente una prestazione all’altezza, è proprio vero per questo giocatore è fondamentale il fattore psicologico, aveva bisogno di sbloccarsi.

GATTUSO 7,5: Non ce ne voglia Salvini, ma se questo Milan dalle  difficoltà sta emergendo alla grande, grosso merito è dalle motivazioni date e dal saper far gruppo del suo allenatore.

 

 

share on:

Leave a Response