Gedda, punto di svolta della stagione rossonera. Situazione Higuain gestita malissimo. Complimenti a Gattuso, società deludente

 

di ALESSANDRO DELL’APA

 

A Gedda, finisce 1-0 per la Juventus, risultato deciso dagli episodi, Milan uscito a testa altissima e con tanti rimpianti: traversa, rigore, inferiorità numerica e fattore psicologico dovuto alla settimana tribolata.

Bistrattato da tutti, Gennaro Gattuso in una situazione di estrema difficoltà, contro un avversario nettamente superiore ha saputo tirare il meglio dai suoi, solo applausi per lui.

Nonostante il caso Higuain, gestito malissimo dalla società. Non penso che l’argentino avesse espresso il suo malumore la scorsa settimana , ma l’ha fatto almeno da Dicembre, quindi il primo giorno di mercato si deve ufficializzare la sua cessione e prendere Piatek, non creando strascichi tremendi nella settimana della Supercoppa.

Pessima anche la comunicazione, il signor Guadagnini dovrebbe assumersi le sue responsabilità, caso foto ed impatto mediatico della vicenda, imbarazzanti.

A livello economico l’operazione ci può stare, tuttavia è risaputo che il gioco del Milan è penalizzante per il centravanti, bruciati in due anni Kalinic, Andre’ Silva e Higuain, quindi bisogna solo fare un in bocca al lupo a Piatek!

Giocatore con qualità eccelse e talentuoso, economicamente ed in prospettiva, togliere il Pipita e prendere lui, è ottimo. In quanto l’ex Real, Napoli e Juventus, non permette plusvalenza essendo un 1987, invece il polacco in futuro potrebbe portare bei quattrini nelle casse rossonere (ormai purtroppo in casa Milan, si ragiona così e anche i tifosi devono entrare in quest’ottica).

Ora avanti col mercato, oltre al Pistolero, servono un centrocampista ed un esterno, vero ci sono i paletti del fair play finanziario, ma è adesso che si vede la bravura dei dirigenti, per ora assenti non giustificati.

Il quarto posto è lì alla portata, sarebbe un peccato non completare la rosa, vero la Roma ha qualcosina in più, però l’imperativo è crederci, ripartendo dalla spirito di Gedda.

 

share on:

Leave a Response