di FRANCESCO QUATTRONE

 

 

 

 

 

 

 

Il Milan, dopo aver agganciato il terzo posto in classifica, cerca conferme prima del derbissimo contro i cugini dell’Inter. Ma, appunto, un passo alla volta: c’è da superare l’ostacolo Chievo, fanalino di coda e ad un passo dalla retrocessione. Sulla carta, dunque, sembrerebbe una partita facile e senza troppe insidie. Infatti, l’ultima vittoria dei veneti risale al lontano 3 dicembre del 2005 quando Pellissier e Tiribocchi rimontarono il vantaggio rossonero di Kaladze. Poi domino rossonero con 21 vittorie e solo tre segni X.

 

Gattuso però ovviamente non si fida e vuole massima concentrazione dai suoi. Anche perchè contro le “piccole” i rossoneri fanno parecchia fatica. Infatti è arrivata solo una vittoria sul gong finale contro l’Udinese per 0-1 e poi ben quattro pareggi contro Frosinone (0-0), Bologna (0-0), Empoli (1-1) e Cagliari (1-1).  C’è da dire che quello era un altro Milan in fase di rodaggio ma la trasferta di Verona diventa ancor di più importante e possiamo definirla decisiva per la corsa all’Europa che conta. Occasione, dunque, ghiottissima da non farla scappare.

Diavolo non hai altre scelte, batti il cinque!

share on:

Leave a Response