di FRANCESCO QUATTRONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’aria del derby si fa già sentire, si entra nella settimana clou dove l’unica cosa che conta è battere i rivali di sempre e poi si guarda la classifica. Un derby dal sapore diverso, ci si gioca più di una fetta di Champions League.

Ma non solo: è il confronto anche delle due difese più organizzate del campionato che subiscono poco. Infatti, la squadra di Gattuso è la quarta miglior difesa con 23 reti subite insieme al Torino. Un gradino più sopra si trovano i cugini a 22 poi Napoli 21 e Juventus 17. Un ruolo importante, dunque, sarà il lavoro delle rispettive retroguardie supportate ovviamente dall’attacco, perchè come si sa nel calcio vinci se segni. Anche su questo aspetto le due milanesi vanno a braccetto, in questo caso, è il Milan avanti di un gol rispetto alla squadra di Spalletti che ne ha fatti 40.

Insomma queste le statistiche di un derby equilibrato dove un episodio o la giocata del singolo potrà fare la differenza. Di certo il campo dovrà dare la sua sentenza: attacco e difesa si equivalgono ma per vincere servirà il lavoro di squadra e saper adattarsi alle circostanze che la partita proporrà.

Ma come si dice in gergo calcistico: il miglior attacco è la difesa. Sarà così? Il Milan scenderà in campo con due obiettivi: centrare la sestina, che manca da tanto tempo e piazzarsi sopra i nerazzurri nella classifica delle marcature subite.

 

 

share on:

Leave a Response