L’attaccante rossonero spinge per avere più spazio ma il Milan, con questo Piatek, non sa se può garantirglielo…

di PIETRO ANDRIGO

Positività e gioia aleggiano attorno al mondo Milan: tifosi, dirigenza e i giocatori stessi sono impregnati di euforia per il momento pazzesco. Ma non tutti vivono a pieno questo attimo di risalita: Patrick Cutrone, infatti, è avvolto da un alone di tristezza e sconforto che non gli fanno godere a pieno l’ottimo momento del diavolo. 

Come tutti gli attaccanti, il numero 63 vive per il gol, per i 90 minuti da protagonista, proprietà che gli si addicevano prima dell’arrivo del polacco. Da quando è arrivato Piatek infatti Patrick non riesce più a trovare spazio e un lieve sentore di mal di pancia sta emergendo. Il Torino, da sempre estimatore di Patrick, se ne è accorto e gli ha proposto una cura immediata: trasferirsi a Torino per giocare e ritornare al gol. 

Patrick e il suo agente ci stanno pensando: l’offerta sarebbe quella di un prestito con riscatto a favore del Toro e controriscatto a favore del Milan. Il diavolo non si vorrebbe privare di Patrick ma al tempo stesso vuole tutelare la carriera del ragazzo. Per la risposta definitiva attendere la fine del campionato e l’inizio del calciomercato.

share on:

Leave a Response