Orazio Accomando di Sportitalia in esclusiva a Milan Cafe’ 24

 

di ALESSANDRO DELL’APA

 

Domenica nel posticipo si è svolto il derby di Milan, gara fatale per i rossoneri usciti sconfitti. Quali sono i motivi di questa debacle secondo te?

“Il derby è stato vinto semplicemente dalla squadra che ha dimostrato di avere più fame, l’Inter era in cerca di riscatto dopo aver fallito tutti gli obbiettivi stagionali e non poteva assolutamente perderlo. I nerazzurri l’hanno portato a casa, giocando bene a calcio e con un atteggiamento aggressivo, al contrario dei rossoneri che sono stati remissivi. Passo indietro per la squadra di Gattuso, ancora una volta allergica ai big match, il tecnico calabrese per non fallire la qualificazione in Champions League dovrà lavorare su questo aspetto”.

Nel girone d’andata dopo la sconfitta nella stracittadina, la compagine di Gattuso ha subito il contraccolpo psicologico, credi che la cosa possa ripetersi?

“Non credo, perché arriva dopo cinque vittorie consecutive ed il momento resta comunque positivo. Inoltre essendo forte della quarta posizione, non ha il tempo di piangersi addosso e deve staccare le romane”.

Quattro pretendenti per due posti a dieci giornate dal termine, a tuo parere come si evolverà la lotta Champions?

“Penso che alla lunga la classifica sia questo, con Inter terza e Milan quarto, ma attenzione alla Lazio. Tuttavia avendo i biancocelesti gli stessi problemi dei rossoneri negli scontri diretti, per ribaltare le gerarchie avrà bisogno di risolvere questa problematica e già nel prossimo turno a San Siro, contro i ragazzi di Luciano Spalletti avrà il vero e proprio banca di prova. Vedo indietro la Roma, in quanto anche il cambio della guida tecnica non ha dato gli effetti sperati. Nonostante la qualità, la squadra è senza gioco, senza idee e senza carattere”.

Si ringrazia il giornalista Orazio Accomando per la cortese disponibilità

share on: