Il Milan batte il Bologna grazie ai gol di Suso e Borini. Arbitraggio imbarazzante, espulsi Paquetà e Sansone

DI D.V

Milan e Bologna si affrontano a San Siro nell’inedito posticipo del lunedi sera. La prima occasione capita sui piedi di Calhanoglou che impegna severamente Skorupski. Al minuto 15 Sansone lancia Orsolini, che da pochi passi non riesce a battere uno strepitoso Donnarumma. Al minuto 18 Palacio va vicino al gol, ma l’argentino non riesce a tu per tu con Donnarumma a superare l’estremo difensore. Minuto 26, Biglia si fa male, Gattuso chiama Bakayoko, che però si ci mette troppo ad entrare. Il tecnico calabrese lo affronta e sussurra qualcosa al francese.  Entra José Mauri. Probabilmente Gattuso non ha gradito la lentezza nel riscaldamento del francese, che peró non prende bene l’ingresso di Mauri e sbotta contro il mister che gli aveva detto qualcosa. Però Mauri entra bene e serve Suso che penetra in area di rigore e di sinistro batte Skorupski. Esplode San Siro, che ora incita gli uomini di Gattuso a proseguire. Il primo tempo termina con i rossoneri in vantaggio.

Nella ripresa il Milan al minuto 7 va vicino al raddoppio con Chalanoglou, con il Bologna che però sfiora il pari con un gran tiro di Pulgar su cui Donnarumma deve volare. Si fa male Calhanoglou e dopo pochi minuti dall’ingresso, Borini trova il gol con un tap in ravvicinato da due passi, dopo una corta respinta di Skorupski su tiro di Paquetà. Qualche minuto dopo Paquetà va al contatto con Pulgar, il brasiliano si rialza di scatto e dice qualcosa: rosso diretto. Il Milan resta in 10 a 13 minuti dalla fine. Il Bologna trova il gol con una giocata Sansone-Destro, che dal dischetto trova il gol del 2-1. Il finale é infuocato con l’arbitro che espelle anche Sansone. Dopo ben 6 minuti di recupero, arriva il triplice fischio. I rossoneri tornano alla vittoria e agganciano il quinto posto salendo a -3 dall’Atalanta.

share on:

Leave a Response