Vincenzo Montella ha rilasciato qualche dichiarazione in vista del match contro la squadra rossonera.Tra sorrisi e battute, vuole realizzare la sua prima vittoria

 

di SARA PELLEGRINO

 

Alla vigilia del suo primo match contro i rossoneri, il tecnico Montella ha parlato della sua ex squadra. Milanista fin dalla nascita, oggi il suo unico obiettivo sarà quello di vincere per realizzare la sua prima vittoria di quest’anno con la viola. Non solo con Montella, la Fiorentina non realizza vittorie da febbraio e per l’ex tecnico rossonero, portare a casa i tre punti sarebbe una grande soddisfazione. Match importantissimo per tutte e due le squadre in cui i due tecnici, facenti parte del settore Milan qualche anno fa, uno in prima squadra e l’altro nella Primavera, si sfideranno  per la prima volta

 

Sul Milan: “Quando ero piccolo tifavo Milan, poi mi sono ripreso un po’. Ho realizzato un sogno che avevo da bambino e aver allenato il Milan è stata un’esperienza che mi ha portato a vincere un trofeo, una grande soddisfazione. Il mio presente però è la Fiorentina e conta solo battere il Milan con la mia Fiorentina”.

Riguardo a Mister Gattuso: “Quando ero al Milan e venne preso Gattuso per il Settore giovanile rossonero, dissi io ai dirigenti che se un giorno qualcuno mi avesse dovuto sostituire avrei preferito Gattuso. Lo saluto con grande piacere e mi auguro di salutarlo con più piacere una volta finita la gara”.

Su Piatek: ‘’E’ un attaccante rapace, che non si annoia mai durante la partita. Uno dei migliori al mondo nel giocare in profondità. A dirla tutta a me piace anche Cutrone, che è cresciuto tantissimo. Sarà una partita che si giocherà sui nervi e sulla tenuta mentale e tecnica delle due squadre”.

share on:

Leave a Response