Il compito dell’ex difensore rosso-nero è riportare i ciociari in Serie A

Di GIUSEPPE LIVRAGHI

Dopo tante indiscrezioni, è finalmente giunta l’ufficialità: attraverso il proprio sito internet, il Frosinone ha annunciato l’ingaggio di Alessandro Nesta quale nuovo allenatore.

Il sodalizio ciociaro, retrocesso in cadetteria dopo una sola stagione in massima divisione, ha deciso di puntare sull’ex difensore rosso-nero (dieci anni al Milan, dal 2002 al 2012), nell’intento di tornare immediatamente in Serie A.

Nesta, che ha firmato un contratto biennale, verrà presentato nella mattinata di domani (alle ore 11:30) presso la sala stampa dello stadio “Benito Stirpe” di Frosinone.

Per l’ex difensore, quello con la compagine frusinate consiste nella terza esperienza da allenatore, dopo quelle con Miami FC e Perugia.

All’avventura statunitense (un biennio, con all’attivo un titolo e un’eliminazione ai play-off), ha fatto seguito la panchina del sodalizio umbro, guidato nel finale della stagione 2017-’18 (subentrando a Roberto Breda) e in tutta quella seguente, venendo in entrambe le occasioni eliminato al primo turno dei play-off di Serie B (nella prima annata dal Venezia dell’ex compagno di squadra Filippo Inzaghi, nella successiva dall’Hellas Verona).

 

share on:

Leave a Response