Di Francesco Montanari

Per anni Boban e Maldini hanno potuto criticare da fuori i risultati non all’altezza del Milan. I due oracoli, epici trionfatori di mille battaglie sul campo, venivano interrogati sul  difficile post Ibrahimovic. Altro che scambio Pato-Tevez. Parliamo dell’addio di Ibra the King.

Oggi sulla graticola sono finiti loro, che non ci sono abituati e si vede…  Sono passati solo pochi mesi dal loro ingresso in società alla direzione sportiva.

Il Milan aveva ammainato il vessillo Galliani, preceduto dagli intramontabili Braida e Ramaccioni mentre Berlusconi, impegnato tra politica e Mediaset, forse non aveva più la spinta dei suoi esordi. I mitici tempi dell’arrivo in elicottero del Cavaliere allo stadio.

Ottobre 2019: i tifosi rossoneri si sono resi conto che, nonostante il Diavolo sia stato negli ultimi 10 anni il sesto ‘spender’ tra i club europei nelle campagne acquisti, criticare gli altri è un po’ più semplice che vincere.

 

share on:

Leave a Response