Il 31 dicembre sarà svincolato ma il futuro dell’ex L.A. Galaxy non è del tutto chiaro

 

di SARA PELLEGRINO

 

Resta ancora il silenzio per quanto riguardo il futuro dell’attaccante svedese che nei giorni scorsi ha dichiarato di essere molto legato ad un club italiano, non specificando quale. L’attesa per il Milan, per la società e per i tifosi sta diventando davvero pesante soprattutto perché non ci sono ancora delle certezze.

Non si sa ancora se Ibra avesse le idee chiare o meno ma una cosa è certa; non ha fretta di scegliere il club che potrebbe offrirgli il suo ultimo contratto da professionista. Milan e Napoli hanno puntato i fari su di lui già da tempo.

Il club rossonero non smuove le sue pretese: 3 milioni di euro per i primi sei mesi e 6 milioni per la stagione successiva.  L’offerta dei milanisti pare non risulta molto convincente per Zlatan che ancora non ha dichiarato la sua scelta. Tra due settimane l’agente Mino Raiola incontrerà la società rossonera per un’eventuale trattativa. La cosa che non ha convinto il giocatore è il fatto che vorrebbe subito un contratto di 18 mesi ma Boban e Maldini hanno intenzione di proporre un contratto semestrale in stile Beckham.

Anche la squadra di De Laurentis vorrebbe aggiudicarsi il giocatore. Inoltre, l’ingresso di Ibra nel Napoli potrebbe garantirgli anche di giocare in Champions League. La società del Napoli ha avviato dei contatti con Raiola ed è stato proporsto un contratto da 2 milioni di euro sino a giugno e 6 milioni per i restanti dodici mesi.

share on:

Leave a Response