Il Pistolero potrebbe lasciare la squadra rossonera. Non più incedibile, andrebbe in prestito per non rischiare perdite

 

Di SARA PELLEGRINO

 

Dopo un anno con la squadra rossonera, l’avventura di Piatek potrebbe giungere al termine. Infatti secondo il Milan, il polacco non è più incedibile. L’ex Genoa è partito come un razzo lo scorso anno; era lui il Pistolero che segnava quasi sempre ad ogni match.

E’ inimmaginabile pensare che il centravanti verrà ceduto a titolo definitivo. Per averlo nel Milan, la società ha dovuto sborsare 35 milioni di euro. Quest’anno il ragazzo ha segnato veramente poco: 4 gol dall’inizio della stagione e difficilmente i club sono disposti a pagarlo a caro prezzo. Per cui il Milan potrebbe pensare ad un prestito sino a giugno per permettere al ragazzo di rinforzarsi e per non registrare una minusvalenza.

Il suo valore di mercato è di circa 32 milioni di euro. Sul polacco ci sono già in pole postition Genoa e Fiorentina. Ma con la squadra del grifone si tratta di un amore terminato, in quanto il ragazzo non sarebbe disposto a tornare. Per quanto riguarda la squadra capitanata da Iachini, per ora Piatek è solo un’ipotesi ma nella viola è emergenza per un centravanti. Infatti, la squadra sta giocando senza una vera e propria prima punta e Iachini sarebbe contento di averlo in squadra. L’ostacolo è solamente il prezzo, troppo alto per la viola.  Il Milan difficilmente può scendere sotto i 30 milioni di euro per cedere Piatek.

share on:

Leave a Response