Il tecnico serbo prova ad emulare “il mago” Helenio Herrera. “Rispetto” e “Umiltà” i comandamenti principali

L’avvento di Sinisa Mihajlovic e del suo staff ha portato a Milanello nuove metodologie di lavoro. Un metodo che copre a 360° ogni singolo aspetto relativo alla preparazione fisica dei calciatori, ma anche mentale. Negli ultimi due anni al Milan l’intensità si è vista davvero ben poco, e Mihajlovic prova a ripartire proprio da qui. Tra le mura dello spogliatoio di Milanello, si stanno diramando le radici del metodo-Sinisa. Emulando “il mago” Helenio Herrera, Mihajlovic ha fatto scrivere ad ogni giocatore una frase, su un lembo di carta, che riguardasse il gruppo. Questi alcuni esempi: “Non si vince da soli, ma tutti insieme”, “Bisogna giocare per la squadra e non per il singolo”, “Rispetto”, “Umiltà”.

GPS E DIETA – Ritmi elevatissimi sin dal primo giorno di ritiro effettivo, sia nella seduta mattutina che in quella pomeridiana con il pallone; a curare la parte atletica ci pensa il preparatore Antonio Bovenzi. Come riferito dall’edizione odierna di ‘Tuttosport‘, tutti gli allenamenti e le prime amichevoli sono monitorati tramite il gps, che fornisce tutti i dati in tempo reale allo staff tecnico. Se hai fatto un buon allenamento puoi andare a riposarti, altrimenti resti per un lavoro aggiuntivo. Mihajlovic e il suo staff sono anche molto attenti all’alimentazione dei calciatore e al livello di massa grassa, che non deve superare il 10%.

MC24  Zenga sul Milan: "Vedremo come si completerà. Ibra? Mi piacerebbe rivederlo in Italia"

@PepLandi

share on:

Leave a Response