Arrivato in rossonero nel 2011 dopo un’avvio da fenomeno ha calato il suo rendimento, fino alla cessione nel 2015

DI MATTEO ANOBILE

In un’intervista rilasciata a Sky il faraone spiega la motivazione del suo addio al diavolo. Ovvero non aveva piu’ stimoli e desiderava cambiare aria, sebbene rimarrà tifoso milanista, probabilmente i continui infortuni ne hanno destabilizzato la crescita. Galliani lo pescò dal Padova giovanissimo, sperando di fare come fece la Juve con Del Piero, ma purtroppo El Shaarawy non mantenne gli standard realizzativi della stagione 2012-13 quando realizzò 19 centri in 43 presenze.

 

share on:

Leave a Response