La Uefa è pronta a tendere la mano alle società  con delle contromisure che proteggono  i bilanci

DI GIUSEPPE VITALE

 

La forte emergenza legata al Coronavirus , sta causando gravi problemi dal punto di vista economico in tutti gli stati interessati.  In Europa si pensa alla conseguente perdita che riscontreranno aziende e società, valutando così contromisure per fronteggiare il momento difficile.

Il discorso vale allo stesso modo per il mondo del calcio, chiamato a difendere i bilanci dei vari club in quanto in  assenza di ricavi e conseguenti perdite , avranno serie difficoltà per muovere in maniera naturale il loro ingranaggio.

La Uefa si sta muovendo su questo fronte, pensando alla sospensione del Fair Play Finanziario  nella prossima stagione 2020/2021, in modo tale da permettere ai club di tornare al normale regime e respirare dopo l’emergenza.

La scelta andrebbe di pari passo al pensiero della comunità europea, che ha sospeso il patto di stabilità che regola l’indebitamento degli stati aderenti all’Euro. Le perdite previste  e i rossi in bilancio per la stagione corrente ,non verrebbero dunque contabilizzate , strizzando l’occhio anche a diversi club Italiani, tra cui il Milan.

share on:

Leave a Response