Questa nostra riflessione vale sia per il mondo del calcio, che per qualsiasi altro settore

I più grandi fondi di investimento mondiali stanno cogliendo le opportunità che anche un momento di estrema volatilità e incertezza come questo -dove attraversiamo la pandemia Covid-19 – può riservare. Gli analisti e i responsabili infatti sono al lavoro per ribilanciare i portafogli e per cercare sui mercati di scalare interessanti aziende quotate e non, a prezzi di saldo.

Il fondo Elliott potrebbe guardare a questa finestra di calciomercato estivo come ad un’occasione imperdibile per far fare ai rossoneri lo step decisivo, l’upgrade necessario per scalzare gli avversari e ritornare immediatamente in Champions League.

È chiaro infatti che nel panorama della Serie A ci sono diversi Club che saranno in forte difficoltà finanziaria. Il Milan in estate, con le spalle grosse e solide del fondo Elliott, potrebbe pensare di investire una cifra considerevole per portare subito a Milanello Timo Werner, Upamecano e Dani Olmo, pretoriani e fedelissimi del profeta Ralf Rangnick.

È sicuro infatti che le quotazioni dei cartellini dei giocatori di calcio non saranno mai così basse come oggi, considerando un medio periodo, visti gli effetti del Coronavirus. Un Milan con Romagnoli, Donnarumma, Theo Hernandez, Bennacer e Rebic, potrebbe essere subito competitivo aggiungendo i tre maggiori talenti -uno per reparto- del RB Lipsia di Rangnick e cioè Timo Werner, Upamecano e Dani Olmo. Senza contare poi che è evidente che portare al Milan il blocco più forte della squadra del tecnico tedesco, significherebbe azzerare le possibilità di un fallimento del nuovo progetto. E di questo Ivan Gazidis dovrebbe tenerne conto.

Una prossima stagione nuovamente al vertice per i rossoneri potrebbe far lievitare i cartellini dei suoi talenti più preziosi, che potrebbero essere poi rivenduti al doppio in un futuro molto vicino. Oppure perché no trattenuti, se i conti e gli sponsor del club meneghino venissero rimpinguati da possibili successi sportivi come ai vecchi tempi, lontani quasi un decennio ormai.

Si tratta solo di spostare le poste di bilancio del piano di investimento avanti di un paio di anni, per sfruttare così le onde del mercato nell’anno del Covid-19, e forse guadagnare molto di più. E questa potrebbe essere soluzione gradita a un fondo come Elliott…

share on:

Leave a Response