Il lavoro per la linea verde del Milan parte dagli osservatori, tutti sotto il controllo di Moncada

diG.V.

La linea verde è la filosofia e la strada indicata per il futuro rossonero, la proprietà vuole un Milan sostenibile con profili giovani da coltivare e fare crescere in stile Bennaccer e Theo Hernandez. La mentalità è quella legata alla tempistica, osservare talenti ed arrivare prima degli altri sul giocatore.

Il settore scouting è capitanato da Geoffrey Moncada , arrivato a Milano nel dicembre del 2018, dopo aver lavorato per 6 anni al Monaco operando sempre nello stesso ambito, ora scova talenti per il Milan.
Moncada ha dei suoi collaboratori fidati e specifici che operano per zona e competenza, 13 in totale e si trovano sparsi per il mondo.

Molti di loro hanno una base fissa, uno si trova in Sudamerica e tre nel nord Europa, gli altri si spostano in base al compito assegnato.
Quando risulta esserci un profilo interessante , spesso è lo stesso Moncada a partire per visionarlo dal vivo, oppure sono Massara e Maldini a muoversi per trattare e vedere da vicino.

Ovviamente il lavoro scouting è solo una parte di quello che si fa in termini di ricerca, poi ci sono delle procedure di selezione con analisi video e una scelta apposita con i dati elaborati e acquisiti durante la fase di osservazione.

share on:

Leave a Response