Il comitato tecnico scientifico a lavoro per visionare il protocollo e decidere la ripresa del campionato insieme al governo

di G.V.

Il protocollo preparato dalla Lega di Serie A, è arrivato sulla scrivania del ministro Spadafora ed è pronto ad essere messo sotto la lente d’ingrandimento ,per analizzarlo e confermarlo se ritenuto consono. Una decisione non può arrivare in giornata, perché il documento deve essere controllato con delicatezza dal CTS che prenderà la decisione finale insieme al governo, nei prossimi giorni.

Sicuramente rappresenta un passo avanti significativo, ma ancora ci sono da stabilire bene dei punti focali, come la quarantena in caso di positività di un individuo dei club. L’idea di bloccare in un ritiro chiuso le squadre sembra non essere stato preso di buon grado e pare essere un’ipotesi bocciata, quindi molto probabilmente i calciatori andranno a dormire a casa dalle loro famiglie, con controlli giornalieri sui calciatori.

In caso di una positività, ci sarà l’isolamento singolo e successivamente un ritiro forzato per la squadra nel centro sportivo di appartenenza di circa due settimane, con controlli intensi e tamponi ogni 4 giorni, ma continuando gli allenamenti. Insomma sono state gettate le basi della ripresa, ora si attendono chiarezze e decisioni definitive.

share on:

Leave a Response