Il mister rossonero nella conferenza stampa pre Parma ha parlato della crescita e degli obiettivi della squadra

Prima delle domande dei giornalisti a Milanello, Pioli vuole ricordare un compagno speciale e un grande campione, Paolo Rossi. Poi si comincia a parlare del prossimo avversario, cioè del Parma. Si susseguono i complimenti da parte di tutte le testate che seguono il diavolo per i giovani che sono diventati protagonisti, in quella che il collega Carlo Pellegatti definisce un’orchestra col suo direttore. Il tecnico scioglie i dubbi rinviando il rientro di Ibrahimovic e Kjaer alla prossima settimana, e garantendo una maglia da titolare come centravanti per Rebic. Sì coccola i suoi Hauge, Tonali, Bennacer, Gabbia e Kalulu, riservando una leggera tirata d’orecchi a Leao, non sempre entusiasta di giocare. Pioli dichiara di aver sentito un feeling speciale col club meneghino sin dal suo primo giorno di arrivo a Milanello. Una partita alla volta è il refrain del mister, quando i giornalisti collegati in videocall gli chiedono dello scudetto. L’highlight della conferenza stampa di oggi resterà però secondo noi il riferimento ai sedicesimi di Europa League, da disputare inframezzati dal derby. Un bersaglio europeo è musica classica per i tifosi milanisti, grazie mister!

share on:

Leave a Response