In esclusiva ai nostri microfoni Mauro Cavalli, consulente di mercato di Alessio Romagnoli per le società estere

Roma e Milan non hanno ancora trovato l’accordo per l’approdo in rossonero del talento Alessio Romagnoli. I giallorossi continuano a chiedere 30 milioni di euro per il difensore italiano, mentre i rossoneri hanno modificato più volte la loro offerta arrivando a quota 25. Ora le squadre sono in tournée, in giro per il mondo, e la trattativa sembra essere in fase di stallo. Per saperne di più, la Redazione di MilanCafe24 ha contattato in esclusiva l’avvocato Mauro Cavalli, consulente di mercato del 20enne difensore per le società estere, ma comunque aggiornato sulla trattativa tra capitolini e rossoneri.

“Avv. Cavalli, novità sulla trattativa Romagnoli-Milan?”

“Sicuramente è un giocatore fortemente voluto da Mihajlovic, è un ragazzo che rappresenta il futuro non solo in Italia ma anche per la Nazionale e se non si perde per strada, per motivi che io non intravedo, ha un futuro luminoso. La Roma potrebbe avere difficoltà a trattenere il difensore, non solo per ragioni sportive ma anche personali; a mio parere ha bisogno anche di confrontarsi in una squadra che punta concretamente al titolo nazionale. Al momento il Milan ha questa aspirazione, anche se non è detto che ci arrivi quest’anno, data la forza della Juventus. Qualora il talento italiano non ritenga una buona soluzione per la sua visibilità internazionale rimanere nella Capitale, la società rossonera diventerebbe l’unica soluzione possibile; infatti un mese fa il ragazzo ha avuto offerte dal campionato inglese e tedesco, ma ha deciso di rimanere nei confini nazionali qualora si trasferisse”.

“Secondo lei, in termini percentuali, qual è la possibilità di riuscita della trattativa?”

“Nel calcio a questi livelli è difficile dare una percentuale, anche se io la ritengo comunque abbastanza bassa. Non ho i mezzi per dare una percentuale precisa, ma a livello presuntivo posso dare un 30% di possibilità, in quanto il Milan ha un ottimo blasone ma non ha un palcoscenico internazionale, anche se Mihajlovic dà una grossa spinta in avanti alla trattativa”.

“Negli ultimi giorni c’è stato un interessamento dei capitolini per riportare in giallorosso il difensore Astori. Questo potrebbe essere un ulteriore indizio per Romagnoli al Milan…”

“Questo è sicuramente un motivo, non un motivo dichiarato, ma psicologico. Ogni operazione comporta nuove conseguenze, quindi può essere un modo per spingerlo verso una società che non ha una vetrina internazionale, ma che dispone di una figura importante che è quella dell’allenatore, che ha fatto molto bene a Genova e dove Romagnoli si è comportato ottimamente”.

Si ringrazia l’avvocato Mauro Cavalli per la disponibilità

Andrea Licenziato

MC24  Agente Mexes: "Philippe voleva la Fiorentina. Ecco cosa è successo veramente"
share on:

Leave a Response