Il piano del presidente del club parigino prevede un altro anno sotto la Tour Eiffel, poi il trasferimento in Qatar, e infine tra due anni lo sbarco in Mls.

Il Milan continua a sognare Zlatan Ibrahimovic. Sono giorni decisivi per conoscere il futuro del fuoriclasse svedese, e da Parigi – come riferito stamane da ‘Tuttosport‘ – non arrivano affatto segnali incoraggianti. Il Psg è convinto di poter trattenere Ibra, e il presidente Nasser Al-Khelaifi ha un piano a lungo termine: inserirlo fino al 2018 all’interno della Qatar Investiment Authority. L’attaccante resterebbe quindi un altro anno in Francia, per poi trasferirsi a giugno 2016 all’Al-Sadd, squadra che ha appena ingaggiato Xavi. Poi, nel 2017, il passaggio nella Major League Soccer, alla nuovo franchigia che sta allestendo David Beckham con l’appoggio della famiglia Al Thani.

E IL MILAN? – I rossoneri erano pronti ad un offrire un ricco contratto biennale o triennale allo svedese, ma nelle ultime ore l’ottimismo sembra essersi tramutato in pessimismo. Ad oggi, soltanto una rottura tra Ibra e il Psg potrebbe aprire le porte ad un possibile ritorno a Milanello.

@PepLandi

share on:

Leave a Response