Il voto della Redazione di MilanCafe24.com al mercato del club rossonero.

VOTO 6.5“Un mercato iniziato male, e fino allo stesso modo. L’ingresso in società di Mr. Bee avrebbe dovuto dare il via ad una nuova era, pronta a partire già dall’estate con una rivoluzione tecnica. Ecco allora spuntare i nomi di Hummels, Kondogbia, Jackson Martinez e Ibrahimovic. Ma nulla, nessuno di questi ha varcato la soglia di Milanello. Tolto l’attaccante colombiano, sostituito degnamente da Carlos Bacca, Romagnoli sembra rappresentare più il futuro che il presente, Bertolacci – alternativa al francese ex Monaco – già apparso sopravvalutato economicamente ora è anche un fantasma del talento ammirato a Genova. Ibrahimovic sogno rimasto tale, Balotelli un azzardo. Un azzardo però, che vale la pena provare, visto che comunque il tecnico Mihajlovic può contare su due attaccanti di qualità e di livello internazionale come Bacca e Luiz Adriano. Riassumendo, promosso a pieni voti il mercato in uscita, meno quello in entrata: un centrocampista in grado di far fare il salto di qualità alla quadra era fondamentale, e sicuramente Mihajlovic non avrebbe rifiutato neanche un difensore. Tocca a mister Sinisa fare il miracolo: riuscirà nell’impresa di raggiungere quel terzo posto? Ai posteri l’ardua sentenza. Ma nel caso, non si parli di fallimento del mister”.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

VOTO 5 “Il problema del mercato del Milan non sta nei giocatori comprati, ma nelle aspettative create. Si cerca il ritorno di Ancelotti, e arriva Mihajlovic. Si parla della firma di Jackson Martinez, e arriva Bacca. Si parla di Hummels, e arriva Romagnoli. Si trattano Soriano e Witsel, e arrivano Kucka e Bertolacci. Si sogna il ritorno di Ibra, e ritorna Balotelli. Tutti acquisti che, senza gli annunci mediatici da parte delle fonti milaniste, sarebbero anche decenti per tornare almeno in Europa League. Ma una società che punta almeno al ritorno in Champions, se non allo Scudetto, deve fare di più. Buoni giocatori pagati troppo e tanti esuberi non piazzati”.

Matteo Villa

VOTO 6.5“Voto relativamente alto al mercato del Milan per il semplice fatto che finalmente, dopo anni, si è tornati a spendere. I fattori a favore del mercato rossonero sono senza dubbio la nuova coppia d’attacco Bacca-L.Adriano, sono anche abbastanza fiducioso per il Balotelli 2.0, soddisfatto dell’acquisto di Romagnoli, che con Rodrigo Ely può formare la coppia centrale del futuro, soddisfatto anche di Kucka, che è un ottimo rincalzo e, se si inserisce bene, anche di Bertolacci, su cui però pesano quei 20 milioni spesi. Un altro fattore positivo di questo mercato sono le cessioni: la rosa è stata sfoltita a dovere con le cessioni dei vari Zaccardo, Bonera, Matri, Muntari, Essien ecc. I problemi principali invece, a mio parere, sono due: l’eccessivo costo di alcuni giocatori che, anche per colpa del mercato in generale che con la liquidità di sceicchi e magnati vari è impazzito, sono stati pagati più del dovuto e soprattutto il mancato acquisto di un centrocampista di qualità. Dispiace per Soriano, lasciato al Napoli, e soprattutto quell’Axel Witsel che sembrava vicinissimo ad approdare a Milanello. Adesso non resta che riporre la piena fiducia in Mihajlovic che deve creare un’identità di squadra e un gioco con i giocatori che gli sono stati messi a disposizione, portando la squadra nelle posizioni che merita”.

Pasquale Conte

VOTO 7 – “La società rossonera ha speso molto, piazzando ottimi colpi in tutti i reparti. In difesa l’arrivo di Romagnoli è sicuramente molto importante sia per il presente, ma soprattutto in prospettiva futura. A centrocampo manca però un regista in grado di dare le giuste geometrie, Bertolacci non è abbastanza per completare la mediana. In attacco non si sarebbe potuto chiedere di più, con l’arrivo di due giocatori che possono fare la differenza, come Bacca e Luiz Adriano. Attenzione però anche alla scommessa di Mihajlovic, che proverà a rigenerare Mario Balotelli”.

Andrea Licenziato

MC24  Milan, otto giorni al via dell'era Mihajlovic
share on:

Leave a Response