Le parole del centrocampista rossonero, in ritiro con la Nazionale di Antonio Conte.

Il centrocampista del Milan, Andrea Bertolacci, è intervenuto in conferenza stampa da Coverciano, sede del ritorno della Nazionale italiana.

Sul Milan: “Starà a noi dimostrare che indossiamo una maglia importante e che siamo forti. Bisogna trovare spazio nel proprio club per poi approdare in Nazionale. Il reparto più debole e più forte? Non sta a me parlare di questo. Penso a me e a dare il massimo, migliorarmi e fare il bene del Milan. Ho l’obiettivo di ripetere la scorsa stagione con una maglia addosso più importante”.

Su Zaza-Immobile: “Sono ragazzi solari, li vedo sempre sereni e immagino che quando non trovi spazio nel club ci sia dispiacere interiore, ma giocano in due ottime squadre. Starà a loro guadagnarsi il posto in allenamento”.

Sul “Franchi”: “Quando ho giocato col Milan in campionato era strapieno, spero lo sia anche mercoledì per avere il supporto del pubblico”.

Sugli stranieri: “Nel nostro campionato ce ne sono molti, la Federazione sta facendo il possibile per italianizzare il campionato. Gli interessi del club vanno sempre al di là, di italiani bravi ce ne sono, hanno soltanto bisogno di fiducia”.

Sul tifo: “Ho sempre detto che da bambino tifavo Milan. Avevo il codino di Baggio, poi ho cambiato fede per essere arrivato alla Roma. Ora sono forse nel club più importante d’Italia, davanti al Milan non ci pensi due volte, è stata una scelta importante ed emotiva”.

Su Malta: “E’ una squadra che si chiude molto, e fa della sua arma migliore le ripartenze e il contropiede. Dobbiamo vincere le due prossime partite per qualificarci”.

Sul ruolo: “Ho sempre giocato a centrocampo a 2 o a 3 da interno. Al Milan gioco a piede invertito, qui su quello preferito. Sono abile negli inserimenti e nel tiro, e mi viene chiesto di fare entrambe le fasi”.

Su Verratti e Pirlo: “Sono due calciatori così forti che è impossibile non farli giocare insieme. Sono un valore aggiunto per l’Italia”.

@PepLandi

MC24  Super Bacca in nazionale: ora vuole decidere il derby
share on:

Leave a Response