Il numero uno del club granata racconta del suo rapporto con Silvio Berlusconi: “Andavo a pranzo ad Arcore”.

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport ha parlato del suo rapporto con Silvio Berlusconi: “Andavo a pranzo ad Arcore, poi in elicottero allo stadio. Mi ha portato anche a Barcellona per vedere un Gamper. Aveva le sue idee, tipo quel Borghi. Ho imparato a non fare certe cose che faceva lui, tipo parlare alla squadra, all’inizio lo facevo molto di più. Credo di essere un buon motivatore, gestisco mille dipendenti. Ho capito che il calcio richiede un approccio militare, vanno rispettare autorità e gerarchie. Se scavalco tecnico e direttore sportivo, li delegittimo. Parlo ai giocatori soltanto se me lo chiede Ventura, ho fatto un passo indietro ora”.

@PepLandi

MC24  Boban: "Bacca buon acquisto, troppi 20 milioni per Bertolacci"
share on:

Leave a Response