Philippe Mexes, che sembrava destinato al trasferimento alla Fiorentina negli ultimi giorni di mercato, alla fine è rimasto al Milan. Ma il discorso potrebbe riaprirsi a gennaio.

L’agente del difensore francese, Olivier Jouanneux, contattato da Violanews.com ha chiarito perché il suo assistito non ha raggiunto l’accordo di trasferimento con la società gigliata: “A luglio Mexes ha rinnovato di un anno il contratto con il Milan. Dopo la tournée in Asia,  ha avuto la sensazione di non essere indispensabile per Mihajlovic, dunque la Fiorentina, tramite Daniele Pradè, si è fatta viva prima con il Milan e poi con il giocatore. Philippe ha capito che a Firenze c’era un allenatore che lo faceva sentire al centro del progetto. Per lui la concorrenza non è mai stato un problema: l’anno scorso si allenava a parte nel Milan, ma ha lottato e si è riconquistato il posto da titolare. Aveva detto di ‘sì’ alla Fiorentina perché c’era la possibilità di trasferirsi in una società di un certo livello e perché Mihajlovic non lo considerava importante per il suo progetto. Sul piano contrattuale la società viola gli proponeva cifre più basse ma un contratto più lungo rispetto a quello con il Milan. Tuttavia Berlusconi non l’ha voluto liberare, perché lo stima molto”.

Jouanneaux spiega che Mexes aveva accettato l’offerta della Fiorentina sia per il passato che per i risultati degli ultimi anni, in Italia e in Europa: “Sarebbe stato molto onorato di giocare per la Fiorentina, in una piazza difficile. Ha giocato sette anni a Roma, un’altra piazza non facile. Avrebbe dato il 100% a Firenze”. Trattativa bloccata però da Berlusconi: “Dal momento in cui è arrivato il ‘no’ del Presidente Berlusconi, tutto si è conluso. Il giocatore è andato dalla società per dire che aveva un’offerta della Fiorentina ma non gli è stato permesso di lasciare il Milan. Una trattativa vera e propria tra le società non c’è mai stata perché con un solo anno di contratto, si sarebbe liberato a zero”. Sulla possibilità che il discorso si possa riaprire a gennaio: “E’ difficile dire quello che succederà tra sei mesi. Dipenderà dal campionato della Fiorentina e da quello di Mexes al Milan. Penso che la Fiorentina abbia dei difensori validi per ripetere i piazzamenti delle ultime stagioni. Lui darà tutto in rossonero, come ha sempre fatto anche quando è stato messo in disparte. Se accetteremmo anche in futuro la Fiorentina? Certamente. Se il Milan lo lasciasse partire, sarebbe un’eventualità”.

Mattia Prina

MC24  Milan, altro derby per Jovetic
share on:

Leave a Response