Il grande obiettivo di mercato dei rossoneri, Axel Witsel, è rimasto allo Zenit. Il direttore generale del club russo ci spiega il perché.

Il dg dello ZenitMaxim Mitrofanov, ha spiegato senza mezzi termini il motivo per cui Witsel non si è trasferito al Milan. “I rossoneri ci hanno contattato seriamente solo negli ultimi due giorni di mercato. La nostra risposta è stata: “Avete visto il calendario?  Ormai è troppo tardi”. Forse loro cercavano di contattare il procuratore del giocatore. L’UEFA potrebbe controllare se sussistono violazioni alle regole del mercato. Forse Milan, Juve o altri club meriterebbero di ricevere una squalifica di due anni. Se individuassimo che qualche club ha contattato il giocatore senza la nostra autorizzazione saremmo pronti a ricorrere all’UEFA”.

Mattia Prina

MC24  Mantova-Milan, il club aumenta la capienza dello stadio "Martelli": attesi 9mila tifosi
share on:

Leave a Response